Francesca Mazza

28-30 settembre 2012

AUTOBIOGRAFIA DELL’ATTORE

Laboratorio intensivo con FRANCESCA MAZZA

«Esiste un pensiero secondo cui il fascino del mestiere d’attore risiederebbe nella possibilità di essere, di volta in volta, qualcuno di diverso da noi. Contrariamente a questo pensiero credo profondamente nell’autobiografismo di ogni espressione artistica.

Per me, andare in scena, è sempre l’esposizione di una parte di noi stessi e della nostra biografia. Trovo in questa pratica uno dei sensi profondi del fare teatro e un elemento di fascino che fa sì che l’esperienze non siano mai l’esibizione di un “mestiere” -per quanto nobile e ben praticato-ma la continua scoperta e lettura di noi stessi.

 Chiedo ai partecipanti al Laboratorio di presentarsi con un ricordo personale e con la curiosità di sperimentare quanto della propria vita possa avere un valore esemplare.
Chiedo un protagonismo senza compiacimento o vittimismo.
Chiedo il distacco dell’analisi scientifica e una spudorata empatia.

 Offro il mio sguardo, la mia esperienza e il mio amore per il teatro.»

                                                                                                                Francesca Mazza

dove: il laboratorio si svolgerà nei pressi di Porretta Terme (Bo), sui crinali dell’Appennino Tosco-Emiliano;orario: inizio il primo pomeriggio di ven 28; fine il primo pomeriggio di domenica 30; alloggio: i partecipanti al laboratorio potranno risiedere in miniappartamenti misti in agriturismo; il lavoro sarà svolto nelle sale comunali messe a disposizione dal Comune di Porretta Terme;costi: il costo del laboratorio è di 150 euro compreso alloggio con uso cucina

FRANCESCA MAZZA si è diplomata alla Scuola di Teatro diretta da Alessandra Galante Garrone. Dal 1983 al 1995 lavora negli spettacoli di Leo de Berardinis, dapprima presso la Cooperativa Nuova Scena di Bologna, poi all’interno del Teatro di Leo di cui è anche fondatrice. Altre significative esperienze artistiche di questi anni sono stati gli incontri con l’attore e regista Alfonso Santagata, con il regista cileno Raul Ruiz, con il regista argentino Fernando “Pino” Solanas e con il regista francese Jacques Lassalle. Dal 1996 ha lavorato, tra gli altri, nelle produzioni della compagnia di teatro-danza XE diretta da Julie Ann Anzilotti, negli spettacoli della compagnia teatrale Teatri di Vita diretta da Andrea Adriatico, negli spettacoli della compagnia teatrale Fanny & Alexander e negli spettacoli della compagnia Accademia degli Artefatti per la direzione di Fabrizio Arcuri. Dal 1998 e al 2001 è stata insegnante di recitazione presso la Scuola di Teatro di Bologna. Ha vinto il Premio Ubu come migliore attrice non protagonista per la stagione 2004/2005 per l’interpreazione di AquaMarina della Compagnia Fanny & Alexander. Nel 2010 ha vinto il Premio Ubu come migliore attrice protagonista per l’interpretazione dello spettacolo “West” della Compagnia Fanny & Alexander e per le interpretazioni all’interno del ciclo “Spara. Trova il tesoro. Ripeti” della Compagnia Accademia degli Artefatti

Lascia un commento